Tre incidenti e lunghe code

PERUGIA – Venerdì nero. Perché il bilancio è grave: cinque feriti, di cui uno particolarmente grave, in tre incidenti lungo il raccordo autostradale Perugia-Bettolle.

Il primo è avvenuto intorno alle otto del mattino, in zona Taverne di Corciano: una ragazza di 22 anni è in gravi condizioni, ricoverata in Rianimazione, dopo essersi scontrata alla guida della propria auto con un mezzo al cui interno si trovavano due persone, rimaste illese. Sul posto 118 e polizia stradale, con la ragazza che dopo essere stata messa in sicurezza dai sanitari intervenuti è stata portata al pronto soccorso e ricoverata in Rianimazione a causa di un grave trauma toracico.

Altro incidente intorno alle 13.30, quando una squadra dei vigili del fuoco è intervenuta  a Casalini di Panicale assieme a 118 e carabinieri: due le auto coinvolte, con due feriti lievi.

Passano un paio di ore e, intorno alle 15.30, sul Raccordo in direzione Siena, tra le uscite di Corciano e Mantignana, due agenti della polizia stradale giunti per prestare soccorso a un camper in panne restano feriti assieme ad altre tre persone, tra cui una ragazzina di 15 anni, dopo essere stati colpiti da un camion che avrebbe urtato l’auto della polizia. Le altre persone ferite sono appunto gli occupanti del camper, tra cui la 15enne. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio. I feriti sono stati portati al pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia: i due poliziotti (uno ha riportato la frattura di una vertebra) saranno dimessi in serata. La ragazzina invece (già dimessi anche i suoi genitori, la famiglia è originaria di Macerata) è stata operata in sala Rossa dal direttore del pronto soccorso Paolo Groff insieme a Massimo Siciliani: nell’incidente ha riportato la frattura la milza e un pneumotorace. È attualmente ricoverata in Rianimazione.

Maxi tamponamento anche in via Gramsci, nella zona del Rigo a Corciano, che ha creato diversi disagi e file.