L’appuntamento a San Venanzo

SAN VENANZO (Terni) – Tutto è pronto per la 12esima edizione di “In… Canto d’Estate”, il festival di musica d’autore in programma dal 4 al 7 luglio, organizzato dalla locale Pro Loco con il patrocinio dell’Assemblea legislativa dell’Umbria e del Comune di San Venanzo.

La formula è sempre la stessa: quattro giorni di musica sotto le stelle e di enogastronomia locale. Tutti i concerti (con inizio alle 21.30) saranno ad ingresso libero e si svolgeranno presso parco di Villa Faina. Tutte le serate si apriranno con l’esibizione di alcuni artisti locali (dalle 20.45) e si concluderanno con dj set.

Giovedì 4 luglio il pubblico resterà incantato dal coro Joyful Singing Choir che nasce nel 2015 e, in poco tempo, arriva a coinvolgere, sotto la direzione di Aurora Scorteccia, oltre sessanta cantori provenienti dal Marscianese (Marsciano, Ammeto, Schiavo, Migliano), da San Venanzo e Ripalvella, suddivisi nelle classiche quattro sezioni corali, disposte nello stile dei cori gospel: soprani, tenori, bassi e contralti. Danno man forte ai cantanti gli eccezionali musicisti che fanno parte del gruppo: Tommaso Basiglini alla tastiera, Sauro Truffini e Marco Merlini ai sax, Giulia Pellicciari e Simone Balestro alle trombe, Filippo Pambianco alla batteria, Emanuele Burletti alla chitarra e Jacopo Meniconi al basso.

Il repertorio del coro spazia dal genere gospel a brani di musica pop, blues e rock. Seppur molto giovane, si è esibito in molte iniziative importanti che si sono tenute alla sala dei Notari di Perugia, al Teatro Cucinelli di Solomeo, al Duomo di Todi e in piazza Carlo Marx di Marsciano in occasione della chiusura del festival “Musica per i Borghi”.

A San Venanzo non può mancare l’appuntamento con la buona tavola. La Pro Loco propone le sue migliori specialità culinarie tutte, rigorosamente, a “chilometro zero”. Pasta fatta a mano, tartufo del Monte Peglia e la Sella di San Venanzo: sono queste le regine della tavola sanvenanzese. Non mancheranno la cacciagione, la torta al testo, l’hamburger di bovino nostrano e le degustazioni di prodotti tipici. Tutto accompagnato dai migliori vini delle cantine del territorio. Le specialità culinarie della prima serata saranno gli gnocchi al sugo d’oca, le tagliatelle al tartufo nero del monte Peglia e la lepre alla cacciatora con verdura e torta. Tutte le info su www.incantodestate.it, www.facebook.com/incantodestate/