Sabato notte movimentato tra Santa Sabina e San Mariano. Il racconto dei residenti

PERUGIA – Un inseguimento da film. Con la gazzella dei carabinieri alle costole di un’auto in fuga, le sirene nella notte e i residenti alla finestra per capire cosa stesse accadendo. Il tutto raccontato praticamente in tempo reale, come ormai di prassi all’epoca dei social network.

È da poco passata la mezzanotte tra sabato e domenica, quando molti nella zona di San Mariano sentono il suono delle sirene e i rumori inconfondibili di due auto a grande velocità: alcuni si affacciano alle finestre, altri assistono a tutta la scena dal momento che l’inseguimento si svolge e finisce sotto le loro finestre.

Pochi istanti, ma ad alta tensione: la pattuglia dei carabinieri, secondo i racconti fatti da vari residenti anche su Facebook, riesce ad agganciare l’auto in fuga dalla zona tra Santa Sabina ed Ellera, per poi proseguire lungo San Mariano. Sempre secondo quanto raccontato dai residenti, l’inseguimento (che avrebbe visto coinvolta un’altra auto dei carabinieri) termina in via del Pozzo, quando i carabinieri riescono a bloccare i fuggitivi, con grande soddisfazione espressa dagli stessi residenti.

Non sono ancora chiare le cause dell’inseguimento. Di certo c’è che negli ultimi tempi a San Mariano si sono registrati furti, con i residenti che hanno segnalato la situazione non solo anche alle forze dell’ordine ma anche via social per avvertire tutti a prestare la massima attenzione. Non è da escludere dunque che l’inseguimento possa essersi originato proprio nel quadro di un rafforzamento notturno dei controlli in zona