Blitz della polizia, trovato con decine di dosi pronte allo spaccio

PERUGIA – In appena due mesi è già diventato un boss dello spaccio di cocaina. Le vie di Ferro di Cavallo sono il suo territorio, in tasca decine di dosi pronte allo spaccio: questo scoprono gli investigatori della squadra mobile in uno degli ultimi blitz anti droga in città.

L’attività nasce dalla segnalazione di un’auto sospetta, una Polo, ferma da giorni a Ferro di Cavallo ma all’interno della quale erano stati notati movimenti sospetti. Quelli di un un giovane, visto in più occasioni entrare, rovistare in cerca di qualcosa e subito dopo allontanarsi con l’auto rimasta sempre ferma.

Così gli investigatori della squadra mobile, sezione “Antidroga”, sin dalla mattina del 28 maggio iniziano un servizio mirato di appostamento ed osservazione nel luogo in cui è parcheggiata l’auto, nella speranza che prima o poi si presenti l’individuo sospetto.

Cosa che in effetti avviene poco dopo: i poliziotti vedono un uomo aprire lo sportello dell’auto, prendere qualcosa e cercare di allontanarsi. Viene subito fermato, e gli investigatori gli trovano in tasca 33 dosi di cocaina all’interno di un flacone. Dai successivi approfondimenti, si scopre che vive in un appartamento nella zona di Ferro di Cavallo e che è completamente sconosciuto alle forze dell’ordine dal momento che è arrivato in città da appena due mesi.

Dopo tutti gli accertamenti, viene arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e, su disposizione del pm di turno, portato in carcere a Capanne.