Quattordici i chilometri di strada interessati. Tre gli svincoli che resteranno chiusi. I dettagli

PERUGIA – Proseguono i lavori di risanamento profondo della pavimentazione sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45), nell’ambito del piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55, Orte-Mestre, avviato da Anas a partire dal 2016 per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro di cui 600 milioni nel tratto umbro da Orte a San Giustino. Dopo gli interventi preliminari eseguiti in questa settimana tra Deruta e Marsciano, a partire da lunedì 10 giugno saranno avviati gli interventi di risanamento didue nuovi tratti per complessivi 14 km di carreggiata, che si aggiungono ai tratti già risanati lo scorso anno.

Nel dettaglio, il primo cantiere comporterà la chiusura dello svincolo di Marsciano/Collepepe in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Cesena nonché la chiusura dell’uscita per Collazzone. In alternativa sarà possibile utilizzare lo svincolo di Pantalla. Il traffico lungo la E45 sarà sempre consentito in corrispondenza del cantiere, a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta per circa 5 km. Il completamento di questa fase è previsto entro due mesi, fa sapere Anas.

Il secondo cantiere comporterà la chiusura degli svincoli di Deruta Centro e Deruta Sud, in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Cesena. In alternativa sarà possibile utilizzare lo svincolo di Deruta Nord. Il traffico lungo la E45 sarà sempre consentito in corrispondenza del cantiere, a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta per 3,7 km. In questo caso, si apprende sempre da Anas, il completamento è previsto per fine giugno.

«In vista dell’avvio dei cantieri, nei giorni scorsi sono stati eseguiti gli interventi di ripristino localizzato del piano viabile sulla carreggiata che dovrà ospitare il doppio senso di marcia durante i lavori di risanamento profondo», conclude una nota del gestore.