Pompieropoli, gli studenti di Perugia 5 e i piccoli pazienti di Oncoematologia pediatrica hanno partecipato alla mattinata promossa insieme al Chianelli

PERUGIA – Come ricorda l’inno dedicato a santa Barbara, il pompiere paura non ne ha. E neanche i bambini.

Soprattutto i 205 che hanno passato un’intera mattina come vigili del fuoco: si tratta degli studenti dell’Istituto comprensivo Perugia 5 e dei piccoli pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica e ospiti del residence Daniele Chianelli. Per tutta la mattina i bambini della scuola dell’infanzia e le prime classi della scuola primaria del territorio insieme ai loro insegnanti hanno potuto vivere un’esperienza unica nella bellissima atmosfera del Parco del Sorriso di Serenella, accanto al residence. Assistiti da vigili del fuoco ormai in pensione i bambini, vestiti di tutto punto con gilet e caschi protettivi hanno effettuato un divertente percorso. Si sono calati dall’alto, hanno salvato orsacchiotti in pericolo e spento “pericolosi” incendi, giocato e saltato per l’intera mattina imparando così a conoscere la vita del vero pompiere.

All’iniziativa, nata dalla collaborazione tra il corpo dei vigili del fuoco e il Comitato per la vita Daniele Chianelli hanno partecipato anche il comandante Michele Zappia e il presidente del Comitato, Franco Chianelli, che ha voluto ringraziare i pompieri per la grande vicinanza e sensibilità che continuano a manifestare ai bambini malati.