È successo a Bastia

BASTIA UMBRA (Perugia) – Ha aspettato il tramonto, convinto che la scarsa luce potesse nascondere la sua inciviltà.

Si è diretto in campagna e, una volta fermo con l’auto, ha aperto il cofano, estratto un sacco di plastica di grandi dimensioni e lo ha buttato nell’erba vicina. L’uomo però non si è accorto che proprio alle sue spalle c’era la pattuglia del commissariato di polizia di Assisi. In un primo momento ha dichiarato agli agenti di essersi fermato lungo la strada per un guasto al motore senza sapere però che i poliziotti lo avevano in realtà colto sul fatto avendo assistito al lancio del sacco nero. A quel punto, è stato invitato a riprendere quanto lanciato e a ripristinare così, come previsto dalla legge, lo stato dei luoghi.

Ma non ha potuto salvarsi dalla multa: l’uomo, infatti, un 44enne di origini moldave e residente a Bastia, incensurato, è stato multato ai sensi dell’art. 15 comma 1 lett. F) del codice della strada che prevede il pagamento di una sanzione pecuniaria da 106 fino a 425 euro.