Come in un film, fuoristrada di traverso e passaggio impossibile per i malviventi poi presi dai carabinieri di Todi

TODI (Perugia) – Forse l’ha visto in qualche film o la lampadina si è accesa per la rabbia. Perché quando ha capito che in casa della figli c’erano i ladri non ci ha pensato un attimo: auto di traverso in mezzo alla strada e unica via di fuga dei malviventi bloccata.

È così che un anziano, dopo aver chiamato comunque il 112, ha permesso ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Todi di arrestare per rapina due uomini di origine albanese, rispettivamente di 40 e 41 anni, entrambi residenti in zona, ritenuti responsabili di rapina impropria e furto aggravato. I militari infatti sono intervenuti in seguito alla segnalazione arrivata alla centrale operativa, che riferiva della presenza sospetta di un autocarro in frazione Pian di San Martino, in una villa di proprietà di una donna attualmente all’estero.

Il padre della donna insospettito dalla presenza del mezzo, davanti alla proprietà della figlia, ha fermato il suo fuoristrada qualche centinaio di metri prima della proprietà, in mezzo alla sede stradale, per impedire agli sconosciuti di allontanarsi. I due malviventi, una volta costretti a fermare l’autocarro, hanno minacciato l’anziano, intimandogli di spostarsi e, dopo aver inutilmente speronato l’autovettura fuoristrada più volte, a retromarcia si sono dileguati nelle campagne circostanti prendendo una strada senza uscita che portava a una collina sovrastante. È li che sono stati raggiunti  dall’equipaggio del Nucleo operativo e radiomobile.

Nel cassone dell’autocarro sono stati rinvenuti 45 rotoli di manto erboso ed alcune piante ornamentali asportati poco prima, poi riconsegnati al proprietario. I due uomini sono stati condotti nella Compagnia carabinieri di Todi, e dopo le formalità di rito, sono stati tratti in arresto e su disposizione della procura della Repubblica di Spoleto condotti in carcere.
La villa in questione, già nei giorni precedenti era stata oggetto di attenzioni da parte dei due, autori di un precedente furto di materiale analogo a quello asportato la scorsa notte, che è stato rinvenuto nell’abitazione di uno di loro e riconsegnato al legittimo proprietario.