Il controllo per i dipendenti comunali

TERNI – L’Aumat onlus, l’Associazione umbra malati tiroidei, in occasione della Settimana mondiale della tiroide, anche quest’anno ha organizzato presidi medici per fare prevenzione.

Giovedì mattina si è svolto lo screening dei dipendenti del Comune di Terni, con un mini ambulatorio allestito al terzo piano del palazzo comunale grazie alla disponibilità del personale medico della Struttura complessa di Endocrinologia dell’Azienda ospedaliera di Terni, diretta da Camillo Giammartino. In tre ore sono stati sottoposti a screening cento dipendenti di palazzo Spada. La giornata è stata organizzata da Aumat e dal gruppo sportivo della polizia locale. Presenti anche gli assessori alla polizia municipale, Stefano Fatale e allo sport, Elena Proietti.

«Lo spirito della polizia locale, sempre in prima linea per aiutare gli altri, ci ha spinto a metterci a disposizione per prevenire un patologia che a Terni è importante, che ha numeri importanti – spiega il neopresidente dell’Aumat, Alberto Bonifazi, che da anni lavora nella polizia municipale -. Il nostro impegno è di sostenere sempre di più un reparto d’eccellenza, la struttura Endocrinologica dell’ospedale, di cui come associazione e come cittadini siamo fieri». David Rugeri, presidente del gruppo sportivo della polizia locale, sottolinea come questo sia il terzo evento organizzato per la città: «Abbiamo cominciato all’inizio dell’anno, con la consegna delle calze ai bimbi ricoverati in pediatria. A San Valentino la donazione per Anna Leonori, la mamma ternana che ha bisogno di costose protesi e ora con lo screening tiroideo. Il nostro obiettivo è metterci al servizio della città».

Alla realizzazione dell’evento hanno collaborato l’Azienda ospedaliera di Terni, il gruppo sportivo della polizia municipale del Comune di Terni, la Croce rossa, i centri sociali Tacito e Volta, Avis comunale di Arrone, Anfi e tutti i volontari dell’Associazione umbra malati tiroidei.