Workshop alla Scuola per mediatori linguistici

PERUGIA – Sono sempre dietro le quinte ma, soprattutto per gli amanti delle serie tv, sono i veri protagonisti. Sono i traduttori audiovisivi, veri e propri interpreti che con la loro abilità accorciano le distanze tra i protagonisti delle serie internazionali più seguite del momento – Trono di Spade incluso – e il pubblico italiano.

Basti pensare che per la prima volta nella storia della tv italiana, l’ultimo episodio trasmesso della popolare serie nata dal genio di George R. R. Martin ha a raccolto più ascolti nella versione originale sottotitolata che in quella doppiata in italiano.
La traduzione audiovisiva è una disciplina in continua evoluzione con un mercato sempre più ampio: l’offerta di prodotti audiovisivi trasmessi sulle piattaforme digitali tv e web aumenta sempre di più e con essa la richiesta di professionisti in grado di soddisfare le crescenti esigenze linguistiche degli utenti.

Ma la domanda è davvero soddisfatta? Esiste un’adeguata e specifica formazione per imparare la professione di traduttore audiovisivo? È anche per rispondere a queste domande che la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia organizza ad ingresso libero il seminario informativo “La traduzione audiovisiva”, in programma venerdì 10 maggio all’Aula Magna della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, a Case Bruciate. Un workshop intensivo per affrontare il ruolo del traduttore nei due maggiori mercati della traduzione audiovisiva (sottotitolazione e doppiaggio) e nei due settori principali dell’accessibilità per persone con sordità (sottotitoli per non udenti e respeaking in diretta).

Relatori del seminario saranno tre figure di spicco nel mondo della traduzione e della sottotitolazione. Si comincia la mattina con Carlo Eugeni, ricercatore, docente e professionista nell’ambito della sottotitolazione per sordi, protagonista dalle 11.30 alle 13 con lo speech dal titolo “La traduzione audiovisiva – sottotitoli per non udenti e respeaking”. Eugeni, dopo aver lavorato in ambito televisivo e cinematografico, è attualmente unit leader del progetto europeo LTA sulla Sottotitolazione in tempo reale tramite respeaking e presidente del Comitato Scientifico della Federazione Mondiale dei resocontisti Intersteno.

Nel pomeriggio, dalle 14 alle 15 si parlerà di come “Tradurre le fiction – sottotitolaggio e doppiaggio” insieme ad Elena Graziosi, docente di traduzione audiovisiva, traduttrice, sottotitolatrice e adattatrice per alcune tra le maggiori aziende italiane ed estere fornitrici di prodotti audiovisivi (Netflix, SKY, Prime Video, TimVision, Mediaset), e con Danilo Menghi, laureato in mediazione linguistico-culturale, con specializzazione post lauream in traduzione audiovisiva, traduttore e adattatore dei dialoghi per il doppiaggio di serie tv e documentari per diversi canali Sky e di sottotitolazione per varie aziende del settore.

Per iscrizioni e info: 075 500 88 22| info@mediazionelinguisticaperugia.it