I progetti attivi in Umbria presentati nell’ambito di Perugia PicNic di Acli Perugia

PERUGIA – Progetti e iniziative a beneficio di tutti e che hanno molto spesso il doppio obiettivo di integrare migranti, rigenerare spazi e ricreare socialità nei territori.

Sono le best practice di cooperazione a vantaggio della comunità umbra: tante le iniziative in corso in regione, in particolare a Perugia, che saranno presentate domenica 26 maggio nel corso del convegno promosso da Tamat Ong. Il pomeriggio di confronto servirà anche a stimolare il dialogo sul tema della cooperazione territoriale allo scopo di creare una rete regionale di cooperazione più forte e integrata. Fare Cooperazione in Umbria, le buone pratiche territoriali, questo il titolo dell’iniziativa, si terrà nella sala conferenze Mater Gratiae del parco agrosolidale di Montemorcino a Perugia, nell’ambito di Perugia PicNic di Acli Perugia.

L’evento è inserito all’interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 che ha coinvolto direttamente e indirettamente associazioni del noprofit durante le giornate del Festival del Mondo in Comune – UmbriaMico nel 2018 (il progetto frutto della convergenza di 23 diversi soggetti coordinanti da Tamat Ong e sostenuto da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo). L’iniziativa rientra, inoltre, nel quadro di “Nuove Narrazione per la Cooperazione” – guidato da Action AID Italia, co-finanziato da AICS e di cui Tamat Ong è partner ufficiale per l’Umbria -, un progetto mirato a promuovere il rilancio e la diffusione di una narrativa positiva sullo sviluppo sostenibile fornendo un’informazione corretta e basata su dati ed evidenze che possano rafforzare il dibattito pubblico sul tema, contribuendo alla crescita di una comunità inclusiva, aperta al mondo e alle diversità.

Il programma di Fare Cooperazione in Umbria prenderà il via con i saluti di Alessandro Moretti di Acli Perugia per poi passare all’apertura dei lavori affidata a Colomba Damiani, Tamat Ong. La relazione introduttiva “I progetti e le buone pratiche della cooperazione” sarà a cura di Domenico Lizzi di Tamat Ong e di Omar Barrie, beneficiario del progetto ColtviAmo l’Integrazione. Seguiranno le presentazioni delle realtà esempio delle Buone Pratiche territoriali, interverranno: Fabrizio Dionigi di Ariel cooperativa sociale; Matteo Baraldo, Associazione Ipo; Marco Grossi, Cidis Onlus; Luciano Giannelli, Cipa; Eros La banca dell’Associazione Orto del Sole; Enrico Flamini della Cooperativa San Giustinese; Paolo Manini, Bottegart; Barbara Sellari, Ponte dell’Incontro 3.0; Livia Trigonia, Omnes Oltre Confini; Giorgio Donati per Fiorivano le Viole.

L’incontro terminerà alle 17 con la tavola rotonda che metterà a confronto Sviluppumbria con Marina Cecilia Sereni, Parco 3A con Stefano Briganti, Cidis Onlus con Alessandro Brocatelli e Acli Perugia con Alessandro Moretti. A moderare il dibattito sarà Piero Sunzini, direttore generale di Tamat Ong.