Dopo il successo a Orvieto, Città della Pieve, Montefalco e Perugia, arriva la mostra sulle immagini dai musei e dai luoghi culturali dell’Umbria. Tutti da scoprire

CALVI DELL’UMBRIA (Terni) – Dopo la tappa ad Orvieto, Città della Pieve, Montefalco e Perugia le immagini del progetto “Luce” arrivano a Calvi dell’Umbria: in mostra dieci foto di grande formato, omaggio alla vitalità dell’Umbria, realizzate dal fotografo Marco Giugliarelli.

L’importante è illuminare, questo è lo scopo della mostra, guardare con uno sguardo nuovo ma soprattutto guardare sotto “un’altra luce” luoghi culturali significativi e a volte poco conosciuti della Regione Umbria. E così, dopo l’ultimo successo al Quasar di Corciano, la mostra “Scoprendo l’Umbria: Luce” entra nella splendida cornice degli ambienti del monastero delle Orsoline e della suggestiva chiesa di Santa Brigida. Il progetto fotografico è stato realizzato dalla Regione Umbria e prodotto da Sistema Museo. La mostra “Luce”, realizzata in collaborazione con il Comune di Calvi dell’Umbria sarà visitabile da sabato 1° giugno a domenica 25 agosto.

L’inaugurazione è in programma venerdì 31 maggio alle 17. Saranno presenti Marco Giugliarelli e Cristiana Mapelli, realizzatori del progetto fotografico ed editoriale. Al termine della visita in mostra si svolgerà l’esibizione del Coro Ipswich Choral Society, a cura dell’Associazione Amici della Musica di Calvi dell’Umbria.

Calvi di Luce ed eventi collegati

Il museo è un ricco contenitore culturale che ogni anno dal 2012 si arricchisce di nuovi capolavori da scoprire, grazie ai generosi interventi della famiglia Chiomenti-Vassalli a cui è intitolata la Pinacoteca. Sono presenti opere eccezionali di artisti del calibro di Guido Reni, Peter Brueghel il Giovane, Francesco Furini, Gaspar Van Wittel e Pietro da Cortona. Il percorso tematico sulla luce vuole anche ripercorrere e affrontare la tematica dell’illuminazione, della sua percezione e come anche attraverso i secoli sia sempre esistita tra artisti e studiosi la necessità di studiarla, catturarla e reinterpretarla.

Inoltre per tutta la durata della mostra saranno attivati percorsi dedicati con visite tematiche e laboratori per bambini. Visite guidate con l’ausilio di torce elettriche, immersi nella penombra delle sale del museo e attività legate alla luce e al suo stretto legame con l’arte. “Disegni di luce” è il percorso pensato per i più piccoli, che indaga l’evoluzione dell’uso della luce dalle opere medievali fino alle opere rinascimentali. Fotogrammi e immagini in movimento per scoprire insieme il percorso della luce, cosa fa quando cerchiamo di catturarla, come i suoi riflessi influenzano un ambiente poco illuminato e come la luce stessa rimane impressa e statica. Con l’aiuto di una fotocamera e sfruttando una particolare tecnica con tempi lunghi di esposizione, i piccoli partecipanti potranno realizzare un disegno di luce.

La mostra “Luce”

“Scoprendo l’Umbria” è un invito ad immergersi in centinaia di proposte e curiosità in grado di suscitare emozioni intense in chi le vive. “LUCE” è un nuovo sguardo su musei, chiese e luoghi significativi alla ricerca dell’inaspettato. La mostra si compone di dieci foto di grande formato con suggestive immagini dai musei e luoghi culturali della regione, realizzate dal fotografo Marco Giugliarelli. Palazzi storici, musei, conventi e luoghi significativi sono (ri)scoperti a luci spente. Le luci sono puntate, di giorno e di notte, sui protagonisti del progetto: tutti quei luoghi meno conosciuti del sistema dei beni culturali dell’Umbria, ma che di per sé costituiscono parte integrante di un territorio e delle sue città diventando, di fatto, un bene culturale diffuso. L’intera campagna fotografica dedicata al progetto “LUCE” è stata raccolta nel volume fotografico “LUCE/LIGHT”. Un volume unico che omaggia tesori artistici e culturali, raccogliendo racconti e suggestive immagini dai musei e luoghi culturali della regione.

Orari di apertura: sabato 16 -19; domenica e festivi 11-13/16-19
Tariffe: intero 5 euro; ridotto 3 euro per ragazzi 7-14 anni, over 65, gruppi di 15 persone e scolaresche; gratuito per bambini fino 6 anni e disabili
Informazioni e prenotazioni: peciarolo@sistemamuseo.it – tel. 393 9236424
www.sistemamuseo.it