Perugia, le premiazioni

PERUGIA – Al Dipartimento di Chimica Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia hanno avuto luogo le premiazioni della selezione regionale dei Giochi della Chimica 2019.

Vi hanno partecipato un totale di 376 studenti delle scuole secondarie di secondo grado (16 scuole dalla provincia di Perugia e 6 da quella di Terni), divisi in tre classi di concorso: classe A, riservata in maniera indifferenziata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore; classe B, riservata agli studenti del successivo triennio che frequentano istituti non compresi tra quelli di seguito indicati; classe C, riservata agli studenti del triennio dei nuovi Istituti Tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Chimica, materiali e biotecnologie.

Sono risultati vincitori gli studenti: Filippo Perugini, del Liceo Classico “G.C. Tacito” di Terni (classe A), Elia Bronzo, del Liceo Scientifico “G. Marconi” di Foligno (classe B) e Carmine Rotondaro, dell’Istituto Tecnico “A. Volta” di Perugia (classe C).

Con loro sono stati premiati anche gli studenti: Anna Giulia D’Amario, del Liceo Classico “G.C. Tacito” di Terni (2° classificata classe A), Martina De Rosa, del Liceo Classico “G.C. Tacito” di Terni (3° classificata classe A), Giacomo Gregori, del Liceo Scientifico “G. Marconi” di Foligno (2° classificato classe B), Alex Giannoni, del Liceo Scientifico “G. Alessi” di Perugia (3° classificato classe B), Oscar Pizzoli, dell’Istituto Tecnico “A. Volta” di Perugia (2° classificato classe C) e Rachele Gradozzi dell’Istituto Tecnico “A. Volta” di Perugia (3° classificata classe C).

Sulla base dei brillanti risultati ottenuti alla selezione regionale, è stata individuata la delegazione che parteciperà alle finali nazionali. Accompagnati dalla Professoressa Rita Floridi, del Liceo Scientifico Alessi di Perugia, prenderanno parte alle prove che si svolgeranno a Roma, Parco Tirreno, il 29-31 maggio 2019, gli studenti Filippo Perugini, Elia Bronzo, Carmine Rotondaro, Giacomo Gregori, Alex Giannoni. La speranza è che possano entrare a far parte della squadra olimpica che rappresenterà l’Italia alle LI Olimpiadi Internazionali della Chimica che si terranno a Parigi, dal 21 al 30 luglio 2019.

Riconoscimenti sono andati ai primi dieci classificati delle tre classi di concorso; un premio più consistente è stato riservato ai primi tre classificati di ogni categoria, grazie ai contributi concessi da Italmatch Chemicals S.p.A., Saci Industrie S.p.A., Sterling S.p.A., SOL S.p.A., Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie e Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Perugia.