Domenica 19 maggio a Ponte Felcino torneo tra forze dell’ordine e avvocati

PERUGIA – Tutti in campo per la solidarietà, assieme al comitato Daniele Chianelli. Sarà Walter Novellino a dare il calcio di inizio del torneo interforze “Un pallone per la vita”. Polizia, guardia di finanza, carabinieri ma anche magistrati,  avvocati e giornalisti  si affronteranno domenica 19 a Ponte Felcino.

Obiettivi del torneo : portare un messaggio di legalità nelle periferie, proprio usufruendo dello impatto di una manifestazione sportiva che coinvolge anche tante famiglie e raccogliere fondi per acquistare arredi per i nuovi 15 alloggi che verranno costruiti nella nuova ala del residence “Daniele Chianelli”, struttura protetta a pochi passi dall’ospedale Santa Maria della Misericordia che accoglie bambini e adulti malati di leucemie e tumori insieme alle loro famiglie.

Dunque Solidarietà con la “s” maiuscola , ma anche sicurezza con la scelta di giocare in un impianto sportivo di un quartiere di Perugia, spesso al centro della cronaca per episodi di microcriminalità. L’iniziativa è stata ideata da Antonio Piacenza, sottoufficiale dei Carabinieri del Comando regionale , ma anche istruttore della società sportiva dilettantistica  Ponte – Villa. «L’iniziativa – spiega Piacenza – nasce dal desiderio di aiutare le persone malate e le associazioni che le sostengono, ma anche di dare un forte messaggio di attenzione verso la legalità e la sicurezza. Per questo abbiamo chiesto a uomini in divisa, ma anche avvocati e magistrati di scendere in campo per mettersi in prima linea su questi temi anche attraverso il gioco e lo spirito di competizione».

Appuntamento domenica a partire dalle 9 al campo sportivo “E. Gaggi” di Ponte Felcino. All’inaugurazione saranno presenti anche il presidente del Comitato per la vita “Daniele Chianelli”, Franco Chianelli, il presidente di Auret (associazione autismo, ricerca e terapia) Roberto Mastalia e il questore Mario Finocchiaro.