Il programma e gli ospiti

PERUGIA – Prosegue fino al 6 maggio la quinta edizione del Love film festival.

Una ricca manifestazione densa di contenuti e personalità del mondo politico, sportivo, culturale, nonché i grandi nomi del cinema e della tv come Franco Nero, Eleonora Brown, Giovanni Veronesi, Luis Molteni, cui si aggiungono gli attori Giorgio Marchesi e Guido Roncalli, ospiti ieri e protagonisti della fiction attualmente in onda su Rai 1 L’Aquila Grandi Speranze,  e Luca Vecchi dei The Pills che premierà il vincitore dei cortometraggi l’ultimo giorno.
Soddisfazione generale è stata espressa dal direttore artistico Daniele Corvi così come da tutti gli intervenuti all’incontro di apertura, che hanno ribadito l’importanza del festival per la regione e l’esigenza di una Film Commission per la promozione territoriale.
Entusiasta la madrina Giorgia Cardinaletti, conduttrice della Domenica sportiva che ha esternato il suo amore per Perugia, dove ha iniziato la sua carriera e dove si è laureata proprio in cinema con una tesi su La califfa. Proprio la Cardinaletti, ieri ha aperto l’incontro sull’etica e fairplay che ha visto confrontarsi personaggi importanti dei vertici sportivi quali Ruggero Alcanterini (presidente Comitato Nazionale FairPlay), Marco Riva (consigliere regionale Coni), Giuseppe Righini (presidente allenatori di calcio), Giuseppe Muzzolon (presidente Federazione Europea FELCON), Vittorio Mauri (ex allenatore giovanile Nazionale Italiana), Andrea Canali (segretario generale Istituto Giuridico dello Spettacolo). Una giornata, quella del 3 maggio, caratterizzata anche dalla proiezione del film Anima un’anteprima assoluta di Pino Ammendola e Rosario Montesanti. A chiudere è stato un inedito Andrea Paris che ha stupito tutti con una performance inedita.

Il ricco programma prosegue oggi, sabato 4 maggio, e sarà incentrato sul tema del femminicidio e della donna con la presenza della commissione femmincidio del Senato, dell’associazione Mede@ e della produzione de il nome della rosa con il fotografo Fabio Lovino che presenterà il suo documentario Mothers. Particolarmente vasto il programma del festival per la giornata di domenica 5 maggio con il convegno sul nuovo disegno di legge del Senato per i lavoratori dello spettacolo, promosso dalla senatrice Urania Papatheu, supportata dallo stesso direttore artistico del festival, il dibattito sulla violenza di genere con la presenza di attrici tra cui Eleonora Brown, protagonista de La Ciociara, quindi, la consegna del Grifone d’oro alla carriera per Franco Nero e, infine, l’atteso film vincitore di 9 David Dogman. A chiudere l’anteprima Exitus di Alessandro Bencivenga, la finale cortometraggi con special guest Luca Vecchi di The Pills e nella serata Giovanni Veronesi, Luis Molteni con i Moschettieri del re.