La vittima, Mirco Paggi, era molto conosciuto. Antonino Catalano si è consegnato alla polizia

PERUGIA – Ha chiamato i soccorsi dopo aver esploso due colpi di fucile contro Mirco Paggi, il 43enne ucciso mercoledì sera a Ponte d’Oddi in via Porta.

L’uomo accusato dell’omicidio è Antonino Catalano, 59 anni, precedenti e soprattutto, sembra, una storia di attriti con la vittima, che abitava poco lontano dalla casa che l’arrestato divide con il figlio e davanti cui è stato colpito Paggi. Catalano ha ammesso di aver esploso due colpi con un fucile a canne mozze, subito sequestrato dalla polizia: dopo il fermo, infatti, l’arresto è stato compiuto dalla squadra mobile.