A TrasiMemo il primo “school educational” per far conoscere i patrimoni locali

PACIANO (Perugia) – Insegnanti umbri a Paciano per fare esperienza dei saperi e dei patrimoni culturali del Trasimeno. Gli “educational” di TrasiMemo, attivati a Paciano in collaborazione con Sistema Museo, lo scorso fine settimana hanno parlato ai docenti delle scuole dell’obbligo e delle scuole superiori della provincia di Perugia.

Una full immersion nei cosiddetti patrimoni immateriali locali, di cui TrasiMemo è custode, per favorire nelle scuole del territorio, come spiegano i promotori, “la consapevolezza della ricca complessità dei saperi del mondo contemporaneo”. Il primo “school educational” di Paciano è consistito in un ricco pomeriggio trascorso dai partecipanti tra percorsi tematici e laboratori artigianali, alla scoperta delle molteplici offerte didattiche del piccolo borgo e della Banca della memoria del Trasimeno. Il tutto reso possibile grazie all’intervento degli operatori di Sistema Museo e delle artigiane del tessile Monica Giacomelli e della lavorazione della ceramica Solidea Mencarelli.

«Al fine di favorire la salvaguardia dei patrimoni culturali – spiega in una nota l’Amministrazione comunale di Paciano – è necessario passare per la trasmissione alle giovani generazioni che hanno diritto di fare esperienza della ricchezza di saperi del territorio anche del lago Trasimeno. Con attività esperienziali di visita e manipolazione infatti è possibile per le scuole promuovere la consapevolezza della ricca complessità dei saperi».