«Con oltre 5.500 visitatori l’esposizione è già un successo che riempie di soddisfazione»

 
CASTIGLIONE DEL LAGO (Perugia) – Con oltre 5500 visitatori la mostra “Chagall, l’anima segreta del racconto” è stata un grande successo. Sistema Museo e Lagodarte hanno così deciso di prorogare la durata oltre il 31 marzo: Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago ospiterà la mostra fino al 2 giugno 2019.

«Con oltre 5.500 visitatori è stato un successo che ci riempie di soddisfazione – ha spiegato Nadia Pasquali di Lagodarte – che ha fatto registrare quasi il raddoppio degli ingressi a palazzo rispetto allo stesso periodo fra il 2017 e il 2018: siamo a circa 2.500 biglietti in più. Questo ha generato un maggior movimento turistico nel centro storico di Castiglione nei tre mesi tradizionalmente più “fermi” per l’economia locale, fra gennaio e marzo. Un dato confortante che ci spinge a proseguire in questa direzione anche per il futuro».

“Marc Chagall. L’anima segreta del racconto” testimonia senza ombra di dubbio il forte interesse di pubblico e anche di critica. In tanti, nonostante il periodo di bassa stagione, sono venuti ad ammirare le straordinarie opere grafiche dell’artista russo: il grande successo sigla la proroga della mostra fino al 2 giugno. Lo stupore accompagna il visitatore nella visione delle acqueforti delle “Favole”, di magnifiche litografie del ciclo “Chagall Litographe” e di due opere di Chagall raramente esposte, provenienti da una collezione privata italiana: il disegno “Re David suona la cetra” e il dipinto “Musicien et Danseuse”. Chagall non lavora solo con il colore e il tratto, ma con un immenso linguaggio di oggetti che costituiscono il suo “fictional world”. Spesso per le sue opere sono stati utilizzati i termini “letteratura”, “dipinto letterario” ed egli è stato definito “creatore di favole o racconti fantastici”.

La mostra, a cura di Andrea Pontalti, è promossa dal comune di Castiglione del Lago e organizzata da Sistema Museo e Cooperativa Lagodarte, in collaborazione con Aurora Group e The Art Company. In mostra i visitatori di ogni età possono anche diventare creatori di favole o racconti fantastici. La sala #ComeChagall è dedicata alla creatività di grandi e piccoli ed ha già raccolto tantissime “esperienze” di visita, come in un grande libro di favole. Dopo aver visitato la mostra, i visitatori hanno a disposizione fogli, penne colorate e parole magnetiche con cui comporre sul muro la propria favola, disegnare oggetti e personaggi visti nelle opere di Chagall e condividere le proprie “opere fantastiche” sui social utilizzando l’hashtag #ComeChagall. «Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti» scriveva Gilbert Keith Chesterton.

“L’anima segreta del racconto” è una mostra per tutti, per ritornare bambini attraverso le favole di La Fontaine e per sognare attraverso l’arte di Chagall. L’originalità dell’arte di Chagall e il suo dinamismo fantastico, che lascia trapelare tutto il mondo interiore di “eterno fanciullo”, pervade anche la sua produzione grafica. La mostra è un racconto del raccontare, che consacra a buon diritto Chagall quale “artista letterario e mitologico”. Ancora una volta Chagall riesce a stupire con le sue suggestioni, portandoci alla scoperta del mondo con l’animo di un bambino. Lagodarte comunica che il biglietto comprende la visita al Palazzo della Corgna e alla Rocca del Leone.