Oltre 6.700 i conferimenti effettuati dai cittadini nei 10 punti di raccolta del capoluogo

di Gesenu
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – In aumento il numero dei cittadini di Perugia che ha utilizzato le Ecoisole informatizzate. Un dato sicuramente molto incoraggiante e rappresentativo, con oltre 6.700 conferimenti effettuati che vedono i conferimenti di plastica e metalli in testa (1.888 nei mesi del 2019), a seguire quelli del Secco Residuo (1.784), dell’Organico (1.590) e della carta e cartone (1.456)

Le 10 Ecoisole, inaugurate ed attivate nel corso del 2018, sono parte essenziale del progetto di miglioramento del servizio di raccolta differenziata nella Città Compatta avviato da Gesenu e che sta raggiungendo i suoi importanti obiettivi di miglioramento della qualità e quantità di raccolta differenziata.

I cittadini ne hanno compreso e condiviso l’importanza e va sottolineato l’uso responsabile e corretto che iresidenti della città compatta ne stanno facendo. Le Ecoisole infatti non sono uno sfogo per il Secco Residuo, ma un vero e proprio servizio ausiliario e complementare a quello della raccolta diretta e si confermano quale strumento importantissimo sia per la comodità di conferimento dei rifiutiche per la partecipazione al raggiungimento di alte performance in termini di raccolta differenziata.

Le 10 Ecoisole Informatizzate sono strutture metalliche leggere, dotate di sportelli per la raccolta separata delle diverse frazioni merceologiche di rifiuto: carta e cartone, plastica e metalli, organico e secco residuo. Grazie a tali infrastrutture i cittadini possono utilizzare questo servizio, senza vincoli di orario né giorno, identificandosi semplicemente con la Tessera Sanitaria dell’intestatario della bolletta Tari. e ciò consente loro una migliore comodità e flessibilità di conferimento dei rifiuti secondo le proprie esigenze e disponibilità.