Notebook al Professionale, microscopi e un laboratorio linguistico allo Scientifico

CITTÀ DELLA PIEVE (Perugia) – Centomila euro di nuove attrezzature e strumentazioni tecnologiche per fare del “Calvino” una scuola del terzo millennio. Èstata completata nei giorni scorsi la fornitura e installazione delle nuove dotazioni strumentali presso l’Istituto superiore di Città della Pieve, acquistate con i fondi strutturali europei Fesr nell’ambito del Pon 2014-2020, grazie alla partecipazione della stessa scuola a due distinti bandi: “Laboratori per lo sviluppo delle competenze di base” e “Laboratori professionalizzanti”.

Un bel colpo quello messo a segno dal “Calvino” che in questo modo introduce più aggiornate tecnologie e rende la didattica più attiva, coinvolgente e stimolante. A beneficiare dei nuovi strumenti è in particolar modo il Professionale che d’ora in poi può contare su un totale di una quarantina di notebook, due nuove lavagne interattive multimediali, una ventina di pc “all in one” e quattro isole da sei postazioni ciascuna. Una dotazione del valore di oltre 70.000 euro, ripartita tra il laboratorio professionalizzante per la simulazione d’impresa e il “laboratorio 4.0”.

Buone notizie anche per il Liceo scientifico che, grazie alla partecipazione dell’Istituto al bando europeo, può finalmente usufruire di un laboratorio linguistico multimediale di ultima generazione e di un laboratorio di scienze che diviene in questo modo un “open lab”, spazio per una didattica attiva. In questo caso, infatti, si è potuto procedere all’acquisto tra le altre cose di quattro microscopi biologici binoculari, di tre stereomicroscopi binoculari e di una telecamera per microscopio stereoscopico, oltre ad una lim e ad un nuovo pc.