Continuano nel Ternano le ricerche dell’81enne di cui non si hanno notizie dal primo marzo

FICULLE (Terni) – Continuano senza sosta le ricerche di Emanuele Cecconi, l’81enne scomparso dalla sua casa di Olmo dal primo marzo.

Nella notte tra mercoledì e giovedì la sua auto – una Panda grigia – è stata trovata in una zona impervia di Ficulle, nell’Orvietano, a quasi un’ora di automobile dal luogo dell’ultimo avvistamento, un distributore di benzina in zona Castel del Piano. E nella stessa zona venerdì i vigili del fuoco hanno trovato alcuni effetti personali dell’anziano: un marsupio con documenti e soldi, che sono stati consegnati ai carabinieri che hanno provveduto al loro sequestro. Nessuna traccia dell’uomo, però. Che con tutta probabilità ha percorso per intero la Pievaiola prima di arrestare l’auto nel punto in cui i militari, in località Cipolla, l’hanno ritrovata.

Le ricerche adesso sono gestite dai vigili del fuoco di Terni, in collaborazione con la protezione civile e il Sasu, mentre nei primi giorni erano state effettuate dai vigili del fuoco di Perugia che hanno gestito un centro di coordinamento in collaborazione con le forse dell’ordine e la protezione civile, dopo la riunione di un tavolo tecnico in prefettura. Adesso le ricerche sono affidate ai vigili del fuoco di Terni, mentre la famiglia di Cecconi chiede aiuto a tutti, anche via social, facendo condividere il post con l’appello per aiutare a capire dove sia Emanuele, visto l’ultima volta a Strozzacapponi: del caso si è occupato anche Chi l’ha visto?

La famiglia chiede che chiunque lo veda avvisi chiamando i seguenti numeri: 335.7483194 – 347.8156925 – 393.474420550 – 075.5170921. «Vi preghiamo per il momento di non scriverci in privato se non per cose molto importanti – scrive il figlio giovedì mattina -, lasciamo libero il telefono per gli aggiornamenti da parte delle forze dell’ordine e per segnalazioni utili. Ricordo ancora che al momento della scomparsa indossava scarpe sportive di colore grigio, jeans e giacca neri e una maglia a collo alto di colore rosso potrebbe avere con sé un marsupio di colore nero».