Solo nei primi tre mesi del 2019 sono già state sanzionate 12 persone e due aziende

MAGIONE (Perugia) – Il Comune scende in campo contro i rifiuti abbandonati: dopo le dodici persone sanzionate solo nei primi tre mesi del 2019, le due aziende multate per abbandono di rifiuti speciali e le tre segnalazioni fatte all’ufficio ambiente, sono state installate nuove fototrappole nel territorio comunale di Magione per contrastare il fenomeno.

«La lotta all’abbandono dei rifiuti – spiega Eleonora Maghini, assessore del comune di Magione – è ormai un’emergenza che vede impegnati tanti soggetti oltre all’amministrazione. Fondamentale, al riguardo, il lavoro investigativo che sta facendo la nostra polizia locale. Indagini lunghe e difficoltose che hanno consentito di individuare alcuni dei responsabili, ma la crescita esponenziale dei reati ci ha indotti a aumentare la dotazione degli strumenti comunali per una lotta più efficace. Per questo abbiamo aggiunto alle tre foto trappole che ci sono state fornite dall’Auri altre due acquistate dal comune».
«In questo tentativo di contrastare un fenomeno che rappresenta un grave danno per l’ambiente – prosegue – troviamo il supporto anche si associazioni, come quelle venatori, e singoli cittadini che consentono di scoprire la presenza di discariche in zone non facilmente raggiungibili. In questi casi le segnalazioni possono essere fatte tramite apposita app sul sito del comune o comunicandolo all’ufficio dei vigili».