L’obiettivo dell’azienda: «Raggiungere quota 75% entro il primo anno di servizio»

GUBBIO (Perugia) – Presentato il nuovo appalto della durata di due anni del servizio di Raccolta differenziata nel Comune di Gubbio: il nuovo gestore è Gesenu.

«Le importanti novità del nuovo servizio – scrive Gesenu in una nota – sono state presentate questa mattina durante la conferenza stampa che si è tenuta presso la Sala degli Stemmi in Piazza Grande a Gubbio alla presenza di Filippo Mario Stirati Sindaco Comune di Gubbio, Alessia Tasso Assessore Ambiente Comune di Gubbio e Massimo Pera Direttore Operativo Gesenu».

«Gesenu – si legge ancora – è operativa sul territorio eugubino dallo scorso 1° marzo 2019. Tante le novità introdotte dal nuovo gestore a partire dall’ambizioso obiettivo del raggiungimento del 75% di raccolta differenziata (attualmente al 54%) entro il primo anno di servizio. Obiettivo al quale si mira attraverso una serie di modifiche organizzative. Prevista, innanzitutto, l’estensione della Raccolta Domiciliare del Secco Residuo nei maggiori centri abitati del Comune. Per quanto riguarda le frazioni periferiche, invece, la modifica principale riguarderà l’installazione di contenitori stradali provvisti di serrature mentre ai cittadini del centro storico saranno consegnati direttamente da Gesenu i sacchi blu per la raccolta della plastica».

Prosegue il comunicato: «Numerosi anche i servizi “accessori” attivati che verranno attivati dal nuovo gestore tra i quali il servizio di raccolta Pannolini e Pannoloni che prevede lo svuotamento settimanale aggiuntivo del contenitore del Rifiuto Secco Residuo, il servizio di Ritiro Ingombranti che passa da mensile a settimanale, la possibilità di richiedere al Numero Verde la Raccolta Domiciliare di Sfalci e Potature e l’intervento di una Ecoisola mobile nella zona Sud-Est e Nord-Ovest del centro storico».

E ancora: «Una particolare rilevanza verrà data alle azioni di vigilanza e controllo con l’attivazione, di turni settimanali di monitoraggio da parte degli ispettori ecologici adeguatamente formati ed informati in merito alle problematica dell’abbandono dei rifiuti e con l’installazione di 5 fototrappole in grado di monitorare continuamente il territorio. Inoltre, al fine di contrastare le discariche abusive, verranno utilizzati dei droni per il monitoraggio di zone critiche».

«Infine – conclude la nota firmata Gesenu -, va ricordato alla cittadinanza l’attivazione del nuovo Numero Verde Geenu per prenotazione del ritiro di ingombranti e segnalazioni da parte dei cittadini, con orario esteso rispetto al precedente. Dallo scorso 1° marzo i cittadini che ne avranno necessità possono contattare l’ufficio clienti al numero verde 800 66 70 36 (solo da rete fissa) o al 075 59 17 125 (solo da telefoni cellulari) da lunedì a venerdì 8.30 – 13.00 e 15.00 – 17.00. Sabato dalle 8.30 alle».