Non solo gusto, ma anche un momento di approfondimento con l’iniziativa del Gal Valle Umbra e Sibillini

NORCIA (Perugia) – Nell’ambito della mostra mercato dedicata al tartufo, si parlerà anche di “Biodiversità e apicoltura nel Parco nazionale dei Monti Sibillini”.

La 56esima edizione di Nero Norcia, all’insegna del gusto con il re della tavola umbra, il tartufo nero pregiato, torna sabato 9 e domenica 10 marzo con un ricco programma e circa 80 stand che vedrà protagonista l’antica arte della norcineria.
E Norcia anche per questo ultimo fine settimana aprirà le porte di palazzo Graziani per ospitare convegni ad ampio respiro.
Sabato 9 marzo, a partire dalle 10, si terrà appunto il convegno su “Biodiversità e apicoltura nel Parco nazionale dei Monti Sibillini”, a cura del Gal Valle Umbra e Sibillini, associazione partner nell’organizzazione dell’evento. I saluti saranno affidati al sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, al presidente del Gal Gianpiero Fusaro e al presidente del Parco nazionale dei Monti Sibillini, Alessandro Gentilucci.
Gli interventi invece dei professori dell’Università degli studi di Perugia Giancarlo Ricciardelli d’Albore e Tiziano Gardi e all’apicoltore nursino Silvano Agabiti. A chiudere l’incontro, l’assessore regionale all’Agricoltura e all’Ambiente, Fernanda Cecchini.