Tra i temi dell’edizione 2019 della rassegna anche innovazione meccanica e benessere degli animali. Prosegue intanto l’attività permanente dell’Osservatorio Agriumbria sul consumo nazionale di carne certificata

Redazionale sponsorizzato

BASTIA UMBRA (Perugia) – Da oltre mezzo secolo Agriumbria, la mostra nazionale dell’agricoltura, zootecnia e alimentazione, rappresenta l’agricoltura italiana di qualità. Con questi stessi presupposti si prepara per la 51esima edizione in programma dal 29 al 31 marzo 2019, nei padiglioni di Umbriafiere, a Bastia Umbra (Pg), con un programma sempre più indirizzato alle esigenze degli imprenditori di un settore in continua evoluzione e crescita costante. In vetrina le migliori tecnologie e attrezzature per l’agricoltura, le rassegne zootecniche e i tanti argomenti di attualità che saranno alla base di un momento di confronto tra offerta, domanda e mondo scientifico di un comparto che è in continuo divenire. “Amare la terra, amare la vita” è lo slogan scelto per questa nuova edizione.

Prosegue l’attività permanente dell’Osservatorio Agriumbria sul consumo nazionale di carne di qualità ormai vivo da tre anni. Un vero e proprio rapporto sugli allevamenti e le tendenze dei consumatori nei confronti della carne certificata e di qualità. L’allevamento rappresenta infatti un settore importante per l’agricoltura e una fiera come Agriumbria che vuole essere il punto di riferimento del mondo agricolo dell’Italia centrale non poteva non dedicare una vetrina e uno studio a questo segmento.

Agriumbria avrà come nelle precedenti edizione una forte collaborazione con l’Università di Perugia, Facoltà di Agraria, con la quale ha in programma prima delle date della manifestazione un appuntamento di alto profilo scientifico in riferimento all’ingresso dei giovani in agricoltura. Tra le novità inoltre un accordo con l’Ordine dei giornalisti che porterà nei giorni di fiera una delegazione della stampa specializzata per un corso di formazione con uno stage, sul campo, tra innovazione meccanica e benessere animale per gli allevamenti di razze autoctone e non solo e sulle tematiche relative a come comunicare l’agroalimentare ai nuovi consumatori. 

www.agriumbria.eu per scoprire il programma e tutti gli espositori presenti in fiera