Il direttore Baglioni: «Sarà il festival dell’armonia»

Sale l’attesa: martedì 5 febbraio si accenderanno le luci sul palco del teatro Ariston di Sanremo per l’edizione numero 69 del Festival della canzone italiana.

A poche ore dal via Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio, ovvero il trio che condurrà la kermesse più amata e discussa dagli italiani, hanno reso noto il programma e la lista completa degli ospiti: Riccardo Cocciante, Tom Walker e Luis Fonsi i più recenti, che si aggiungono a Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Luciano Ligabue, Alessandra Amoroso, Andrea Bocelli che si esibirà con suo figlio Matteo, Giorgia, Elisa e Antonello Venditti. Non solo ospiti musicali però, perché sono attesissimi sul palco anche Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, e ancora Claudio Santamaria, Serena Rossi, Michele Riondino, Laura Chiatti, Pippo Baudo e Fabio Rovazzi.
Previsti duetti, con Baglioni ovviamente in prima fila, e i tributi a Mia Martini e Lucio Battisti.

Per quanto riguarda il programma, quest’anno non ci sarà più la distinzione tra “big” e “nuove proposte” ma solo artisti che concorreranno alla pari affinché la loro canzone possa conseguire la vittoria.
Prima serata (martedì 5 febbraio): tutti i 24 artisti canteranno il proprio brano
Seconda serata (mercoledì 6): secondo ascolto di 12 canzoni in gara
Terza serata (giovedì 7): secondo ascolto delle altre 12 canzoni in gara
Quarta serata (venerdì 8): ogni artista canterà in compagnia di un ospite il proprio brano
Quinta serata (sabato 9): dopo aver riascoltato tutte le 24 canzoni in gara, verrà proclamato il vincitore

«Quest’anno vorrei portare l’armonia al festival, un lungo cammino che cerca di mettere insieme collegare e unire gli opposti, gli estremi – ha detto il direttore artistico del Festival, Claudio Baglioni, nella conferenza stampa mandata in onda anche su RaiPlay -. In un mondo non così armonizzato, secondo me è un percorso interessante. Sul palco vogliamo poi dimostrare innovazione tradizione: la tradizione è il Festival stesso, ma vogliamo scattare una fotografia coerente con la musica dei nostri giorni. Virginia e Claudio sono due autentici prodigi dello spettacolo, assicureranno al festival in quota comicità quello che io non avrei potuto fare da solo. Li reputo compagni di avventura indispensabili ma anche sorprendenti. Che cosa mi devo aspettare? Non lo so, mi aspetto un grande interesse. Ho accettato con grande gioia di rifare il Festival. Errare è umano, perseverare è artistico».
Virginia Raffaele la butta subito sul comico: «Per me è un regalo essere qui, spero di essere all’altezza e di farvi divertire: mia mamma è fan di Claudio Baglioni e mio papà è fan di Claudio Bisio, come facevo a dire no a Sanremo2019?»
«Prometto di essere me stesso ma con garbo – ha concluso Claudio Bisio -. Sono felice di esserci, non vedo l’ora di scendere in campo».