La decisione dell’amministrazione comunale

PIEGARO (Perugia)A Piegaro c’è un sorvegliato speciale. E’ il muro di sostegno tra via del Passeggio e la Strada provinciale sottostante. Sono appena partiti i monitoraggi sul manufatto posto all’ingresso del centro abitato del capoluogo.

Un progetto deciso dall’Amministrazione comunale al fine di definire, come spiega il sindaco Roberto Ferricelli, se il cedimento del manto stradale su via del Passeggio sia causato da un assestamento del terreno a seguito degli scavi realizzati qualche anno fa o dal movimento di inclinazione del muro di sostegno.
A tal fine è stato incaricato uno studio tecnico esterno che provvederà per tutto il 2019 ad effettuare un “monitoraggio geometrico” tramite “stazioni distanziometriche” (i cosiddetti prismi di monitoraggio) collocate su punti di osservazione ottimali rispetto alle strutture da controllare ed in posizione adeguatamente stabile e protetta da eventuali intrusioni. Le campagne di misurazione, come spiega il geometra Maurizio Fabrizi, sono effettuate su quattro punti del muro e poi messe a confronto con punti di controllo esterni alla zona interessata, ritenuti stabili e non coinvolti nell’eventuale fenomeno di spostamento. Ogni mese sarà effettuata la verifica delle misurazioni.

«Il nostro obiettivo – dichiara Ferricelli – è verificare se vi sia un effettivo movimento del muro ed eventualmente di che tipo, così da poter individuare l’eventuale intervento più idoneo di riparazione e conservazione del manufatto e di via del Passeggio. Forte attenzione richiedono in generale le mura urbiche che in più punti hanno bisogno di interventi conservativi difficilmente rinviabili e per i quali stiamo già iniziando a prevedere interventi per i prossimi anni».