Gli esordienti durante il campionato regionale umbro si “tatuano” l’iniziale del nome del giovane colpito per sbaglio da un colpo di pistola a Roma

di Gino Goti

PERUGIA – “Manuel” Bortuzzo sulle braccia di nuotatori umbri.

Nel corso di una recente manifestazione natatoria di qualificazione al campionato regionale umbro categoria esordienti svoltosi nella piscina del Centro Nuoto Bastia tutti i giovani atleti hanno voluto esprimere solidarietà al nuotatore Manuel Bortuzzo, rimasto vittima di una sparatoria in provincia di Roma, tatuandosi una M sul braccio sinistro.
Il gesto ha ottenuto l’immediato consenso di tutti gli altri atleti in gara e l’approvazione degli allenatori e dirigenti del Centro Nuoto Bastia. Anche i genitori e il pubblico presente hanno rivolto un caloroso applauso ai giovani vicini, con questo gesto, alla promessa del nuoto italiano che sta dimostrando coraggio e amore per lo sport che già lo vedeva tra i protagonisti.

NUOTO BASTIA UMBRA x Luciano