Dopo il primo set perso, i Block Devils stendono Azimut e restano saldi alla testa della classifica di Superlega

PERUGIA – Splendida vittoria della Sir Safety Conad Perugia che espugna in rimonta il palasport di Modena e trova una vittoria che mancava dal 2014.

A distanza di cinque anni dall’ultima volta, i Block Devils portano a casa tre punti d’oro nel big match della settima di ritorno e restano saldi al comando della Superlega. Festa grande per i Sirmaniaci sugli spalti: in 150 contro il resto del palasport hanno tifato per un Perugia imprendibile.
Sotto di un set in un palazzetto incandescente, la squadra ha fatto quadrato, salendo nella qualità del gioco, nei fondamentali di attacco e giocando con sangue freddo e testa calda.
«Con Colaci a far meraviglie in seconda linea e De Cecco a far magie in cabina di regia – riassumono dalla società -, è stellare l’attacco dei ragazzi di Lorenzo Bernardi. 58% di squadra (addirittura l’86% nel terzo parziale), qualità altissima in contrattacco, zero errori dal terzo set in avanti, un ritmo impressionante davvero. A braccetto il servizio di Perugia. Dai nove metri arrivano sì 30 errori, ma anche 12 ace (5 del solo Atanasijevic) e delle serie determinanti nei momenti caldi come quella di Leon nel finale di quarto set.
È proprio Leon l’Mvp designato della partita. Il martello cubano chiude con 19 palloni vincenti, 1 muro e 2 ace mettendo in vetrina tutto il suo repertorio offensivo. Ma che dire di Atanasijevic, 27 palloni vincenti con il 63% in attacco e 5 ace? Superlativo l’opposto serbo, vera spina nel fianco della seconda linea avversaria. Tanta qualità per Perugia arriva anche dal centro con Podrascanin e Ricci sempre presenti in attacco ed a muro (di Ricci il primo tempo che chiude il match), mentre Lanza (10 punti con 3 ace) si conferma ancora una volta barometro insostituibile del gioco bianconero».

Torna dunque con il sorriso Perugia dalla temuta trasferta del PalaPanini. Torna con la consapevolezza che è solo un passo, seppure importante, in chiave classifica, torna al tempo stesso con tanta consapevolezza di essere un gruppo determinato e compatto, pronto a tutto per arrivare al successo.
Da domani si resetta e ci si tuffa sulla settimana che porta alla Final Four di Coppa Italia in programma sabato e domenica a Bologna.