Nascondeva la cocaina nel bosco alla Trinità e la smerciava a Ferro di Cavallo: la storia

PERUGIA – Arrestato dalla polizia dopo neppure 20 giorni dal suo arrivo a Perugia. È quanto capitato, poche sere fa, a un 34enne albanese accusato di aver messo su un giro di spaccio in tempi record. Cocaina, nello specifico. Smerciata a Ferro di Cavallo dove i residenti, da giorni, segnalavano alle forze dell’ordine un’auto sospetta aggirarsi per il quartiere.

Brevi soste, raccontavano le chiamate al 113. L’uomo, accerteranno poi gli investigatori della Mobile, nascondeva il grosso della droga nel bosco alla Trinità: di volta in volta andava a prendere la quantità che gli veniva richiesta, consegnava, e iva così di cliente in cliente. I poliziotti lo hanno beccato dopo neppure due ore di appostamento. Gli sequestreranno in tutto 20 grammi di cocaina, già divisi in 19 involucri di cellophane, pronti per essere venduti.

In casa dell’uomo, a San Mariano, gli agenti hanno trovato anche 3mila euro in contanti, probabilmente frutto di spaccio, e materiale vario per il confezionamento della droga. Arrestato e denunciato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, il 34enne si trova adesso a disposizione dell’autorità giudiziaria.