Led di ultima generazione e 27 proiettori. Sul palazzo del Capitano nuove scenografie e colori

TODI (Perugia) – E la luce fu. Con tanto di countdown, una piazza prima al buio completo si è illuminata nel segno dell’arte, dell’innovazione e del risparmio energetico.

In piazza del Popolo, sabato pomeriggio, è stata inaugurata la nuova illuminazione del cuore della città curata da Enel Sole, la società di Enel X che si occupa di illuminazione pubblica e artistica, alla presenza del sindaco di Todi Antonino Ruggiano, dell’assessore Moreno Primieri e del responsabile affari territoriali di Enel Fabrizio Iaccarino.
«Nel dettaglio, il progetto illuminotecnico – spiegano da Enel – consiste in due tipi di illuminazione, l’una funzionale e l’altra artistica, entrambi realizzati con tecnologia led di ultima generazione con un quadro dei comandi automatizzato, regolabile e programmabile in base agli orari e alle situazioni: la parte funzionale si compone di 27 punti luci in proiettori tutti collocati sotto gronda ai lati della piazza e in parte anche in piazza Garibaldi, garantendo un’illuminazione uniforme ed efficace a tutto l’ambiente, mentre l’intervento artistico presenta 30 punti luce in posizione strategica che valorizzano tutti i monumenti della piazza, quali il Duomo, il palazzo della banca, il Palazzo del Popolo e il Palazzo del Capitano, quest’ultimo con l’innovativa tecnologia RGB che dà la possibilità di programmare scenari di illuminazione diversi con varie colorazioni e scenografie. Nel complesso, si tratta di una realizzazione di grande livello, delicata e al contempo capace di garantire un’illuminazione adeguata e a basso impatto ambientale a tutta la piazza grazie alla luce naturale, ad alta tecnologia e non inquinante dei led, esaltando anche gli elementi architettonici principali che rendono piazza del Popolo unica e conosciuta in molte parti del mondo. La potenza impiegata per la realizzazione del nuovo impianto è poco più di 1,5 KW con consumi quindi molto bassi, che consentono di ottenere risparmio energetico ed economico».

Todi foto gruppo 1

«Grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, ad Enel X, alla Sovrintendenza e a tutti gli uffici comunali coinvolti nel progetto per il grande lavoro svolto, per la grande professionalità e per l’attenzione dedicata a Todi – ha detto il sindaco Antonino Ruggiano – una sinergia che oggi ci consente di raggiungere un risultato fondamentale: un’illuminazione che combina l’aspetto funzionale ed artistico, unendo tradizione e innovazione, unica nel contesto dell’Umbria. Questo intervento riqualifica anche gli impianti, azzera l’inquinamento luminoso, garantisce sicurezza ed esalta la bellezza della piazza. A questo si aggiunge l’efficienza che consente di dare un contributo importante in termini di risparmio energetico ed economico. Si tratta di un percorso che non termina oggi e che in futuro ci vedrà ancora impegnati con Enel sempre sul fronte dell’illuminazione e per lo sviluppo della mobilità elettrica per fare di Todi sempre di più un punto di riferimento anche nel campo dell’innovazione e della sostenibilità ambientale».
«Enel X – ha detto Fabrizio Iaccarino – è la nuova divisione del Gruppo Enel dedicata a prodotti innovativi, mobilità elettrica, soluzioni digitali, illuminazione pubblica e artistica, e costituisce una delle frontiere più innovative nel settore energetico, in grado di coniugare eccellenza tecnologica e sostenibilità ambientale. La realizzazione di questo progetto di illuminazione in una delle piazze più belle dell’Umbria conferma la vocazione di Enel per un’energia che sappia essere insieme funzionale e artistica, capace di esaltare la tradizione e la storia dei luoghi ma al contempo di aprire e percorrere le strade dell’innovazione. Si tratta di un risultato possibile grazie alla collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Todi con cui è stato possibile definire le priorità, condividere tempi e modalità di intervento in modo rapido ed efficace».