L’idea di un bancario abruzzese che ha presentato un’offerta di 295mila euro

PERUGIA – Fare della casa dell’omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese uccisa la notte tra il primo e due novembre 2007 in via della Pergola, un bed and breakfast: questa l’idea di un bancario 50enne di Pescara che, secondo quanto riporta Il Messaggero nell’edizione Umbria in edicola mercoledì 9 gennaio, avrebbe presentato un’offerta di acquisto agli attuali proprietari. Un’offerta da 295mila euro, esattamente quanto chiesto al momento della messa in vendita dell’abitazione avvenuta lo scorso ottobre.

L’idea dunque sarebbe quella di far diventare la casa dove Mez è stata uccisa (e per il cui omicidio è stato condannato Rudy Guede in concorso con altre persone al momento sconosciute visto che Amanda Knox e Raffaele Sollecito sono stati definitivamente assolti dalla Cassazione) una struttura ricettiva, con tanto di sito internet in cui la storia di quella villetta non venga tenuta sotto silenzio ma anzi raccontata.

Intanto, secondo quanto si apprende, rispetto a quella drammatica notte di inizio novembre di oltre undici anni fa la casa sarebbe stata completamente ristrutturata sia all’interno che all’esterno.