All’Iis Giordano Bruno l’inaugurazione dell’attività professionalizzante e digitale per gli studenti di Chimica e Moda

PERUGIA – Un pomeriggio per inaugurare un nuovo laboratorio che avvicina la scuola al mondo del lavoro.

È quello promosso dall’Istituto d’istruzione superiore Giordano Bruno che inaugura il secondo laboratorio 4.0 professionalizzante digitale per gli indirizzi tecnici dell’Iis: Chimica Materiale e Biotecnologie articolazioni Sanitario e Ambientale e Sistema Moda articolazione Tessile, Abbigliamento e Moda.
«Un laboratorio didattico innovativo che – anticipa il dirigente scolastico Silvio Improta -, mediante la realizzazione/riqualificazione e aggiornamento in chiave digitale dei laboratori preesistenti in linea con l’Agenda Digitale, intende favorire e potenziare le competenze professionali richieste dal mercato del lavoro. Obiettivo, quello di favorire l’integrazione della scuola con il territorio e il sistema produttivo sia locale che nazionale per creare un più alto grado di occupabilità».
Attraverso l’uso delle tecnologie digitali inoltre, si potrà attuare una didattica innovativa in ambienti di apprendimento moderni finalizzati al passaggio da Scuola a Industria 4.0. Altro obiettivo, la formazione professionalizzante di figure tecniche qualificate in chiave digitale per i laboratori tecnici.

«Il laboratorio, frutto di un progetto che implementa le metodologie didattiche digitali – prosegue Improta -, segue le indicazioni guida del PTOF del “G. Bruno” per la progettazione di un curricolo sempre più funzionale in grado di formare cittadini attivi, preparati ad essere protagonisti della vita sociale e professionale nell’ottica di una produttività matura, capace di cogliere sfide importanti».
L’appuntamento è per domenica 27 gennaio alle 18 all’Iis Giordano Bruno e vedrà la presenza del sindaco Andrea Romizi, dell’amministratore delegato dell’azienda Fabiana Filippi spa e presidente di Confindustria Spoleto-Valnerina Giacomo Filippi Coccetta, del dirigente scolastico Silvio Improta, del personale docente e dei rappresentanti degli studenti e delle famiglie.