POLE POLITIK di MARCO BRUNACCI | I contrasti tra Latini (con Fiorini e Marchetti) e Briziarelli (con la Tesei) diventano un caso nazionale. I tam tam raccontano che alla deputata romana è affidato il ruolo chiave per superare l’empasse

di Marco Brunacci

PERUGIA – Barbara Saltamartini, deputato leghista, potrebbe essere incaricata di commissariare la Lega di Terni. Questo il tam tam che viene ripetuto da qualche ora negli ambienti vicini alla giunta del neosindaco leghista Latini, che non si prende più con parte dei vertici regionali del suo partito.

Raccontano gli stessi tam tam che i dissapori tra Latini (che ha dalla sua parte il consigliere regionale Fiorini e il neodeputato Marchetti) e il senatore Briziarelli (che ha un incarico chiave nella segreteria regionale della Lega e che condivide le scelte su Terni con la senatrice e sindaco di Montefalco, Tesei) sono ormai diventati un caso nazionale. I due non si intenderebbero su diversi punti programmatici, creando non poche tensioni.
Se i tam tam sono da considerarsi accreditati la Saltamartini assumerebbe un vero e proprio ruolo di commissario e in maniera ufficiale. In subordine – sono sempre gli stessi ambienti a raccontare – si arriverebbe comunque a un chiarimento a ore e sempre con la Saltamartini in funzione di mediatrice,
La deputata leghista dovrebbe essere a Terni già sabato, nel ruolo di mediatrice o in quello di commissario. Pare siano già stati fissati gli incontri tra lei e i leader ternani, a cominciare dal sindaco.
Di sicuro i rapporti con la giunta ternana e la Lega di Terni con Roma, già da diverse settimane, sono considerarsi complicati. Il segretario e ministro Salvini, che si è speso molto per Terni con ripetute visite, premerebbe per una svolta nella situazione ternana in tempi brevissimi.