Bloccati dal maltempo: al salvataggio, per lo più guidato telefonicamente da un operatore del Sasu, hanno concorso anche due alpinisti

COSTACCIARO (Perugia) – Messi in salvo dagli uomini del Sasu, il soccorso alpino e speleologico dell’Umbria (Saasu): è l’epilogo, a lieto fine, della disavventura vissuta stamattina da quattro escursionisti rimasti bloccati, a causa delle difficili condizioni meteo, a circa 1400 metri di altitudine.

I quattro, lungo un tragitto innevato e nebbioso – fa sapere il Sasu -, sono stati guidati telefonicamente da un operatore esperto conoscitore dell’area. Durante il percorso, gli escursionisti hanno anche incrociato due alpinisti che, sempre in contatto telefonico con gli uomini del Soccorso alpino, li hanno condotti fino alla strada.

A completare il salvataggio, iniziato intorno a mezzogiorno e concluso alle 14, due squadre provenienti da Perugia composte da tecnici, operatori e sanitari che, accertate le condizioni di salute dei malcapitati, li hanno accompagnati in sicurezza alle loro auto.