Nell’odg approvato alla Camera Prisco (FdI) aveva chiesto misure per potenziare e sostenere la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture

di Emanuele Prisco
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – «In Umbria ci sono almeno cento opere tra viadotti, ponti e gallerie che necessitano di interventi; il governo consegni i milioni di euro impegnati nella posta di bilancio nel più breve tempo possibile così da aumentare la sicurezza delle nostre strade partendo prima con i lavori».

Lo ha dichiarato il parlamentare di Fratelli d’Italia, Emanuele Prisco, il quale nei mesi scorsi aveva presentato alla Camera un ordine del giorno, approvato, riguardante le «misure volte a potenziare e a sostenere la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture». «Successivamente in legge di bilancio il Governo ha assegnato circa 35 milioni alla nostra regione – ha detto il parlamentare -. In Italia sono state complessivamente monitorate 5.931 opere a rischio, tra queste ce ne sono 1.918 considerate di ‘priorità 1’ che necessitano quindi di interventi urgenti».