Con l’Auser, spazi gratuiti, luoghi pensati come supporto per le famiglie

CITTÀ DELLA PIEVE (Perugia) – Arrivano i “nonni di comunità” in quattro città dell’Umbria. Spazi educativi e laboratoriali, per bambine e bambini dai 3 ai 6 anni, luoghi pensati come supporto per le famiglie, in cui i più piccoli possano ogni sabato mattina, dalle 8.30 alle 12.30, giocare, creare, raccontare e crescere con il supporto di educatori professionali e di “nonne e nonni volontari”. Il tutto – e qui sta il vero punto di forza – in maniera del tutto gratuita.

Partirà il 19 gennaio a Città della Pieve, Castiglione del Lago e Norcia, e il 29 gennaio a Cascia, il progetto “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante”, finanziato dalla fondazione “Con i bambini” impresa sociale e promosso da Auser, in collaborazione con la cooperativa Polis, con On Accenditori Sociali e con i Comuni delle città interessate dal progetto.
Progetto che punta a creare una vera e propria rete di “Nonne e nonni di comunità” per dare supporto alle genitorialità fragili e valorizzare le risorse che i nonni volontari Auser possono offrire.
Per avere informazioni su iscrizioni e attività dei centri è possibile consultare il sito web www.auserumbria.it o la pagina facebook di Auser Umbria.