Il presidente del Cesvol, Lorenzo Gianfelice: «Era punto di riferimento per tanti»

di Cesvol Terni*
(riceviamo e pubblichiamo)

TERNI – Il mondo del volontariato ternano piange Mario Andrea Bartolini, uno dei pionieri dell’associazionismo locale. Nonostante la malattia è riuscito a portare a termine l’ultimo progetto per gli anziani della città, che ha impegnato il suo Centro Sociale e Culturale Anziani “A.Volta” insieme all’associazione S.O.S. e alle Piscine dello Stadio. Un progetto completamente gratuito, compreso il trasporto, che promuove l’esercizio fisico tra le persone con più di 65 anni di età.

Con Mario Andrea Bartolini – dice il vice presidente del Cesvol, Lorenzo Gianfelice – se ne va un punto di riferimento fondamentale per volontariato e per il movimento dei centri sociali anziani d’Italia. E’ una persona che da sempre ha dato un supporto alla creazione di reti in maniera lungimirante, che ha sempre rivendicato il protagonismo degli anziani e che è stato tra i primi ad impegnarsi concretamente per l’integrazione degli immigrati che vivono a Terni.

*Centro servizi per il volontariato della provincia di Terni