Nei guai un 30enne residente nel Perugino

BASTIA UMBRA (Perugia) – Alcuni giorni fa, nella stazione ferroviaria di Bastia Umbra, uno 30enne di origine congolese ha pensato bene di prendere a pietrate tutto ciò che trovava nella stazione dei treni di Bastia. Senza alcun motivo logico, né apparente né intrinseco. Il monitor degli orari, frantumato completamente, la macchina automatica dei biglietti, danneggiata.

I poliziotti della polfer di Foligno hanno visto le ndagini non appena ricevuta la denuncia da parte del personale Trenitalia, e grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza, sono riusciti a identificare l’autore: affatto nuovo alle forze dell’ordine.

Rintracciato all’interno di un convoglio in partenza dallo scalo folignate, il 30enne, regolarmente in Italia, con precedenti di polizia e residente nel Perugino, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di danneggiamento aggravato. Il danno accertato si ammonta ad alcune migliaia di euro.