Impossibile non avere nell’armadio maglioni con renne, alberi addobbati e Santa Claus. Ma c’è anche chi lo fa per aiutare i bambini e Save the children

Babbi Natale giganti. Alberi addobbati, pinguini e pure le renne con tanto di naso a pompom.

In questo Natale 2018 il trend è uno solo: maglioni di lana (ma vanno bene pure le felpe) il più kitsch possibile. Quelli che si vedono nelle serie tv americane, con tutta la famiglia vestita uguale mentre davanti al camino mangia marshmellow.
E se vi sono sempre piaciuti ma non avete mai osato acquistarli, questo è l’anno giusto.
Per moda, ma anche per solidarietà. Perché oltre alle proposte che ormai spopolano in quasi tutti i negozi, con 49 euro è possibile anche aiutare Save the children acquistando i maglioni con disegni jacquard sul davanti e il faccione di un pupazzo di neve che fa l’occhiolino sul dietro che la stilista (ex Gucci, per dire…) Frida Giannini ha disegnato per Ovs. Per sostenere la campagna e le donazioni a favore dei bambini più vulnerabili in Italia e nel mondo.
Una campagna lanciata in occasione del Christmas Jumper Day, ma a cui è possibile partecipare, come tanti personaggi del mondo dello spettacolo, anche con lo shop online di Ovs.

Paola Marella su Instagram con il maglione di Frida Giannini per OVS
Paola Marella su Instagram con il maglione di Frida Giannini per OVS