Marco Squarta (FdI) annuncia la presentazione di una mozione perché la Regione tratti con Trenitalia. «Basta isolamento»

PERUGIA – «La Giunta di Palazzo Donini si attivi presso Trenitalia al fine di avviare una serrata e concreta contrattazione che porti ad una nuova tratta del Frecciarossa Perugia-Milano e ad un collegamento sperimentale ad alta velocità dal capoluogo dell’Umbria a Roma e verso il sud Italia».

Questo l’auspicio espresso dal capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Marco Squarta (portavoce dell’opposizione consiliare di centrodestra), in una mozione di cui viene annunciata la presentazione.
Squarta sottolinea il bilancio dei primi mesi di sperimentazione del collegamento ferroviario veloce Perugia – Milano, «che hanno visto un gradimento estremamente positivo da parte degli umbri, con passeggeri e biglietti venduti in costante crescita. Ciò ha comportato un alto provento dalla bigliettazione e per converso una riduzione dei fondi regionali necessari a mantenere il collegamento. Un riscontro favorevole che ha dunque corrisposto ad un risparmio per le casse della Regione Umbria. Questi fondi potrebbero essere utilmente reimpiegati per coprire i costi iniziali di una nuova tratta Perugia – Milano, da prevedere in orari meno orientati al business ma più agevoli per i turisti. Si potrebbe inoltre avviare la sperimentazione di un convoglio veloce che, partendo da Perugia, raggiunga la Capitale e poi il sud Italia».

Secondo il consigliere regionale si tratta di «un ambizioso programma di sviluppo del collegamento su ferro, che va però coraggiosamente perseguito per assicurare all’economia regionale a al sistema turistico dell’Umbria quello sviluppo che fino ad ora non è stato raggiunto anche a causa dell’isolamento infrastrutturale e i limiti delle connessioni viarie».