Tanti eventi fino al 6 gennaio. L’assessore Marta Custodi: «Abbiamo unito tradizione, arte e cultura per un calendario pieno di appuntamenti»

CORCIANO (Perugia) – «Dal 16 dicembre al 6 gennaio 2019 il nostro Borgo è vestito con i colori del Natale».

L’assessore alle attività culturali Marta Custodi, snocciola le caratteristiche di un calendario che ha il suo focus nelle famiglie. «Abbiamo pensato ad eventi capaci di unire tradizione, arte e cultura, per regalare a grandi e piccoli tanti ‘doni’ da vivere – sottolinea l’assessore – ogni volta che gli occhi dei bambini diventano brillanti ed emozionati, il cuore dei grandi si riempie della soddisfazione più grande». Alla macchina organizzativa hanno lavorato le professionalità dell’amministrazione, alle quali, sottolinea l’assessore, va il ringraziamento più grande. Il calendario è così corposo che, per favorirne la consultazione, su manifesti ma anche su sito e social, gli appuntamenti riconducibili ad ogni focus, sono stati identificati con colori diversi.
In giallo la tradizione, ovvero il Presepe Monumentale, allestito per le vie del borgo e visitabile giorno e notte fino al 6 gennaio al pari della la mostra “La tavola bella” a cura del Garden Club Perugia e della SIAF nella Chiesa Museo di San Francesco. Nella stessa sezione gli eventi da vivere in una giornata, come il Mercatino di Beneficienza dedicato ai prodotti di Corciano e delle città gemelle Pentling e Civrieux d’Azergues; “L’foco de Natale – auguri sotto le stelle” a cura di Convivium Corciano – Arte … in bottega; “Favole sotto l’albero” con Marta Moroni; “Biscottata e calda cioccolata”. Corposissima la sezione dedicata all’arte, connotata dal rosso. Tante mostre, da “Castelluccio Vive”, con le foto di Francesco Montani a “Sfere di Natale”, passando attraverso la rassegna teatrale per famiglie “Se non cadi non cresci” di e con Domenico Madera, ai laboratori per bambini fino al grande “Concerto di Natale” della Filarmonica di Corciano.
In verde, gli eventi dedicati alla cultura. A “Discorrendo di costellazioni – astronomia a miti del cielo di Natale”, dell’associazione culturale corcianese astrofili, si aggiungono gli incontri con autori ed editori umbri, tra i quali “Ninos” di Nicola Mariuccini con Francesco Bolo Rossini e Daphne Morelli, la VI edizione del concerto del Coro “Note di Natale”, la conferenza di Romanella Bistoni “Il Convivio Rinascimentale e l’effimero”.
«Ce n’è davvero per tutti i gusti – conclude Marta Custodi – l’obiettivo dell’amministrazione è sempre quello di stimolare lo spirito di appartenenza della comunità offrendo anche ai non corcianesi l’opportunità di visitare un borgo bellissimo, sempre e comunque una delle tessere di un territorio che ha molto da offrire».

La Tavola Bella

È una delle mostre più particolari del calendario natalizio. A parlarne, la presidente del Garden Club Perugia, Giuseppina Massi Benedetti. «Come ha sottolineato Antonella Parlani, alla quale va l’idea dell’iniziativa, a Natale la tavola acquisisce una importanza anche estetica. Da qui l’invito rivolto alle nostre socie di misurarsi con allestimenti personalizzati. Una sfida raccolta con entusiasmo, abbiamo infatti 12 tavole, alcune importanti e preziose, altre ricche di idee geniali. Un percorso che mi è piaciuto, perché può fornire ispirazioni a tutti. Fulcro della mostra, la ‘tavola installazione’ della SIAF – Scuola Italiana Arte Floreale – le maestre, bravissime, hanno pensato ad una dimensione naturale imponente e di grande impatto. Alle pareti, le stampe ed i disegni dell’architetto Walter Capezzali, autore del libro ‘L’arte del ricevere’ presente, tra l’altro, al taglio del nastro. A corredo de ‘La tavola bella’, il laboratorio per bambini all’Antiquarium curato sempre dal Garden Club. I più piccoli predisporranno la Tavola della Befana».