L’attrice al top dopo la nascita della piccola Frida: «E’ arrivata dopo dieci anni di tentativi. Alle donne dico, non smettete mai di provarci»

Cinquantacinque anni e non sentirli. Brigitte Nielsen dai tempi di Rocky IV è un’icona del cinema. E al cinema è tornata in questi giorni, con il red carpet a Londra in occasione della presentazione di “Creed 2” (sequel film del 2015 “Creed – Nato per combattere” spin-off della saga di Rocky Balboa e che riprende proprio alcuni personaggi e vicende di Rocky IV del 1985) che l’ha vista condividere il set con l’ex marito Sylvester Stallone.

Non sentirli, non solo per gli impegni di lavoro e i viaggi dagli Stati Uniti all’Italia e poi all’Inghilterra nel giro di pochi giorni: non sentirli anche perché tutto ciò la Nielsen lo ha fatto in compagnia del suo piccolo «miracolo», la figlia Frida che ha partorito appena due mesi fa.

Brigitte è tornata subito in gran forma, oltre al fatto che l’aver messo al mondo una bambina a 55 anni è davvero un qualcosa di unico: «Sul set ero incinta di sette mesi ma sono riuscita a non farlo vedere»  ha raccontato la Nielsen riferendosi al primo giorno di riprese. Poi però è diventato impossibile nascondere la sua gravidanza e così, come racconta gossip.it, il regista ha dovuto usare qualche trucco cinematografico per renderlo invisibile.

La piccola Frida è arrivata, ha svelato la stessa attrice e modella, dopo dieci anni di tentativi con il marito Mattia Dessì, sposato nel 2006. «E’ stato come vincere alla lotteria – ha detto la Nielsen a “Entertainment Tonight” – e voglio dire a tutte le donne di non arrendersi mai».