Il programma di sabato 8 e domenica 9 dicembre

SPOLETO (Perugia) – Dopo i festeggiamenti per il Santo Patrono Nicola, il Santo del Dono, e l’accensione del Presepe e dell’Albero di Natale più grande della Valnerina, a Monteleone di Spoleto entrano nel vivo i “Mercatini di Natale ad Alta Quota” con la “Mostra Mercato del Farro Dop e dei prodotti tipici della Montagna”, che prenderanno il via sabato 8 dicembre e termineranno domenica 9 dicembre p.v.

A dare in via alla giornata di sabato 8 dicembre l’apertura alle ore 10.00 degli stand della vetrina umbra dei prodotti certificati Dop, Doc, Docg ed Igp dell’Umbria e dei prodotti di qualità delle Valnerina. Alla mostra mercato, che resterà aperta sia sabato, che domenica dalle 10 alle 19, sarà possibile assaggiare ed acquistare tante strenne natalizie fatte con prodotti di eccellenza a partire dal Farro Dop di Monteleone di Spoletoe, l’Olio extravergine di Oliva Dop Umbria, marmellate, confetture, miele, legumi e formaggi tipici della Valnerina, il pregiatissimo Zafferano di Cascia, la Roveja Presidio Slow Food, biscotti ed altri prodotti da forno, non mancheranno il vino e le birre artigianali, ma anche profuma biancheria ed altri prodotti fatti con la lavanda. Ai “Mercatini di Natale ad Alta Quota” tanti saranno gli artigiani che con i loro manufatti che proporranno strenne uniche per i vostri cari e tante decorazioni natalizie artigianali.

Sia sabato 8, che domenica 9 dicembre dalle ore 10.30 alle 18.30 i bambini potranno spostarsi per le vie del borgo con l’”Asino Bus”, gli asinelli accompagneranno i bambini dalla porta d’ingresso della città, porta Spoletina, alla Piazza del Teatro dove potranno partecipare ai laboratori “Il Dolce in una Stanza. Biscotteria per piccoli e grandi pasticcioni”. Davanti al grande camino del Palazzo del Gusto, i bambini, ma anche gli adulti, potranno imparare a preparare i biscotti di Natale fatti con la farina di Farro Dop ricoperti di glasse come vuole la ricetta di “Ildegarda di Bingen” la medichessa benedettina dell’anno 1000, che sosteneva che di biscotti fatti con farina di farro “i bambini debbono mangiarne pochi altrimenti diventano troppo furbi” (Laboratori in programma sabato 8 e domenica 9 dicembre dalle 11 alle 19).

Al Palazzo del Gusto poi durante le due giornate sarà possibile visitare la mostra di arte artigiana “Battiti di Ferro” che vedrà l’esposizione delle opere di due giovani artisti emergenti, Alessandro Cosentino e Diego Venanzi, che nati dalla fucina di sette generazioni di fabbri, hanno debuttato quest’anno alla Biennale di Venezia; la mostra dei presepi che rappresentano i “Borghi più belli d’Italia dell’Umbria” e dei presepi artistici, quella sugli antichi mestieri artigiani e sull’artigianato artistico al femminile, oltre che la personale dell’artista locale De Angelis Benedetti.

Sia sabato, che domenica alle ore 11.00 l’architetto Luigi Carbonetti accompagnerà gli appassionati in una passeggiata alla scoperta delle meraviglie del borgo di Monteleone di Spoleto che a differenza degli altri borghi di montagna ha un centro storico costellato di palazzi rinascimentali, stemmi ed effigi. Il pomeriggio di sabato 8 dicembre sarà animato dalla musica per le vie del centro de “Le Perle di Marte” e dalle 17.00 alla Scalinata delle Cordonate il gruppo di canto popolare di Giano dell’Umbria proporrà canti della tradizione e canti natalizi.

A dare il via alla giornata di domenica 9 dicembre il trekking, organizzato in collaborazione dell’Associazione l’Olivo e la Ginestra, che partirà alle ore 9.15 dal centro di Monteleone di Spoleto per scendere verso valle, attraversando il letto del fiume Corno, in secca in questo periodo e poi risalire verso la piccola frazione di Trivio da dove ammirare le montagne intorno, ricche di boschi in veste autunnale a riempire lo sguardo e donare pace allo spirito. Percorrendo una bella strada panoramica si arriverà poi ai piedi del colle dove sorge Monteleone e attraverso una mulattiera nel bosco si risalirà verso le mura medievali e il centro del paese. Al termine della camminata tutti i partecipanti saranno omaggiati con la “Borsa del Gusto ad Alta Quota”.

Alle ore 12.00 ci sarà la distribuzione dei doni con Babbo Natale ed il suo aiutante il piccolo gnomo dei boschi e dalle ore 15.00 la Scalinata delle Cordonate sarà il palcoscenico dove i “Sonidumbra” si esibiranno con la loro musica tradizionale umbra. I “Mercatini di Natale ad Alta Quota” con la “Mostra Mercato del Farro Dop e dei prodotti tipici della Montagna” si chiuderanno con il tradizionale “Focone della Venuta”. Gli abitanti e i visitatori potranno ritrovarsi attorno al fuoco benedetto dal Parroco, tra i suoni della Banda ed i canti della Corale, a consumare insieme cibi tradizionali e bevande, per salutare il passaggio, La “Venuta”, della Madonna di Loreto.

Nei due giorni a tutti coloro che percorreranno il “Percorso del Gusto ad Alta Quota”, un percorso tra gli espositori della Mostra Mercato durante il quale ogni espositore apporrà un timbro sulla mappa dei visitatori, verrà regalata la “Borsa del Gusto ad Alta Quota” contenente Farro Dop, formaggi, lenticchie, ceci e gli altri prodotti di qualità del territorio.