Incastrato da un tablet e 65 euro in contanti

SPOLETO (Perugia) – È un pregiudicato senza fissa dimora, 23enne e di origine calabrese, il presunto responsabile dei furti recentemente avvenuti in alcuni istituti scolastici della città. A incastrarlo, il ritrovamento da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Spoleto di un tablet di proprietà della scuola primaria della frazione di San Giacomo, l’ultima cui i ladri hanno fatto visita, e di 65 euro che i militari ipotizzano essere frutto del colpo.

La scoperta e il fermo sono arrivati a poche ore di distanza dal colpo. Il ragazzo, già destinatario di un Divieto di ritorno nel territorio del comune per 3 anni e ora rinchiuso nel carcere di Maiano in attesa dell’udienza di convalida, dovrà rispondere di ricettazione aggravata. Sono in corso altre indagini, fanno sapere i carabinieri, per verificare l’eventuale coinvolgimento del giovane in altri episodi criminali recentemente avvenuti in città