Il trentenne di Gubbio glielo ha strappato a morsi durante una lite a Cattolica: operata da Assisi

ASSISI (Perugia) – Il fidanzato le ha strappato l’orecchio con un morso durante una lite e in ospedale è perfettamente riuscito l’intervento per riparare la rave lesione.

È stata infatti operata ad Assisi la ragazza che domenica, a Cattolica, ha subito l’amputazione subtotale del padiglione auricolare destro con un morso da parte del compagno, un trentenne di Gubbio. La paziente non è stata trattata nella sede dell’episodio, ma è stata ricoverata nel Centro di riferimento della USL Umbria 1 per il trattamento delle ferite difficili, situato all’ospedale di Assisi, un’eccellenza della sanità umbra. La paziente è stata sottoposta ad intervento chirurgico durante il quale è stato ricostruito completamente lo scheletro cartilageneo del padiglione auricolare, sono stati allestiti dei lembi dermocutanei per la copertura dello scheletro neoformato.
L’equipe operatoria è composta dai chirurghi plastici Marino Cordellini, responsabile della struttura, dai dottori Chiara Sannipoli, Lavinia Ceccaccio e Marco Felici, dagli anestesisti Marta Beffa, Sonia Sarritzu e dagli infermieri Tiffany Falcinelli, Patrizia Susta, Stefania Calisti, Anna Rita Orfini.
«L’intervento è pienamente riuscito e consentirà alla paziente il ripristino strutturale e morfologico dell’orecchio – ha dichiarato il dottor Marino Cordellini – .Adesso rimarrà in osservazione per alcuni giorni e ci auguriamo che l’intervento possa contribuire a far dimenticare alla signora il drammatico episodio avvenuto proprio nella ricorrenza della prevenzione della violenza sulle donne».