Il cantante: «Lotterò con tutte le mie forze per avere un figlio»

Diventare padre, avere un figlio e mettere su famiglia. Questo, il sogno di Marco Carta. Dopo il coming out di qualche settimana fa nel salotto televisivo di Barbara D’Urso, in cui ha svelato di essere omosessuale, il cantante al Corriere della Sera racconta il suo sogno più grande.

«Il mondo è pieno di bambini che chiedono solo di essere adottati. Io voglio lottare affinché l’adozione sia concessa alle persone come me» confida Marco Carta, lasciando intendere di puntare più a un cambio di sistema che non andare all’estero per realizzare il suo sogno.

Il sogno di una famiglia, con il compagno con cui ha una storia da tre anni e con cui l’unione civile «succederà». E con un figlio da adottare perché «io posso dare a un bambino un amore enorme, e per lui è l’unica cosa che davvero conta».

Tornando al recente coming out, Carta si dice sorpreso dalle tante manifestazioni d’affetto ricevute dalla gente: «Chi mi ha insultato è una minoranza e a uno che mi ha dato del malato ho risposto di scappare, che sono pure contagioso».