Il progetto promosso insieme a Uil Terni

MONTEFRANCO (Terni) – Saranno sistemati in paese due defibrillatori pubblici per le emergenze. Lo annuncia il sindaco, Rachele Taccalozzi, che rende nota anche la conclusione, sabato scorso, del terzo corso di formazione per l’apprendimento di tecniche di rianimazione cardio-polmonare, disostruzione delle vie aeree nell’adulto e nel bambino e di abilitazione all’uso del defibrillatore.

All’interno del progetto, promosso da Comune e Uil Terni, rientra pure la formazione di 30 persone che sono ora in grado di utilizzare i defibrillatori da sistemare in zone strategiche e accessibili del territorio. «É rassicurante per ognuno di noi – dichiara la Taccalozzi – sapere che ci sono tante persone che, con grande entusiasmo, hanno frequentato il corso, accettando di fatto una grande responsabilità. Con la sistemazione dei due defibrillatori, Montefranco sarà finalmente uno dei primi comuni cardio protetti».

Sempre il sindaco informa che è in corso anche la presentazione del progetto “Smart Save”, che ha l’obiettivo di acquistare un drone che porterà, in caso di necessità, il defibrillatore in tempi brevissimi in tutta la Valnerina.