Brillante e profondo, è la sfumatura che deve finire nell’armadio nei prossimi mesi

Un colore insieme brillante e profondo, carico e ricco di sottintesi, non assurdo ma mai banale. È il Blue Klein, dal nome dell’artista francese Yves Klein che la brevettò (come International Blue Klein) e dal 1957 ne fece la sua monocromia preferita.

Un blu oltremare che quest’anno non può mancare nell’armadio, da utilizzare per singoli capi, ma anche per un total look importante ma che non impegna. Per una serata di gala su un bell’abito lungo, ma anche – sdrammatizzato – su un jeans, col quale va davvero d’accordo.

@lifestylewithcocktails su Instagram
@lifestylewithcocktails su Instagram
@stylereport_by_carine su Instagram
@stylereport_by_carine su Instagram