Esce dal carcere e inizia a perseguitare la ex fidanzata: arrestato

PERUGIA – «Se non torni con me ti brucio con l’acido». Sono passati dieci anni dalla fine del loro amore, nel frattempo lui è stato anche in carcere ma una volta uscito ha iniziato a perseguitare la sua ex fidanzata con minacce e atteggiamenti violenti: arrestato.

Una brutta storia a cui ha messo fine la squadra mobile di Perugia che ha arrestato un cittadino tunisino 37enne, già condannato a oltre un anno di carcere per reati di droga e che solo la scorsa estate era stato ammesso al regime dell’affidamento in prova ai servizi sociali.
Una volta fuori, però, l’uomo non solo era già stato denunciato, ad agosto, per aver fatto resistenza ai poliziotti delle Volanti, ma, nel periodo più recente, ha anche posto in essere una vera e propria condotta persecutoria nei confronti della ex fidanzata, con la quale aveva intrapreso una relazione sentimentale ormai terminata da quasi 10 anni.
In particolare, il 37enne, nel recente periodo di libertà dallo stato detentivo, ha iniziato a perseguitare la sua ex e, di fronte al rifiuto di riallacciare un rapporto sentimentale, ha minacciato la donna di gettarle addosso dell’acido e di bruciare la sua autovettura, inveendo contro di lei e assumendo atteggiamenti violenti, come prendere a calci la porta dell’abitazione della vittima. Tutto questo ha determinato per lui una denuncia per atti persecutori. In via d’urgenza, il magistrato di sorveglianza ha emesso il provvedimento di rispristino della misura detentiva nella casa di reclusione di Capanne.